Esplora l’entroterra romagnolo grazie alle escursioni settimanali che l’Hotel Apollo ti propone

Visita i borghi storici della val Marecchia, gusta i prodotti tipici e la bellezza di una zona ricca di storia e tradizioni.

Rimini

Quando si pensa alla Romagna, Rimini è la prima città che viene subito in mente. Il segreto della sua notorietà sta nella sua varietà, Rimini infatti è da sempre l’emblema del turismo diversificato. Da visitare i bellissimi monumenti medievali e romani come: l’Arco di Augusto, il Ponte di Tiberio, il Tempio Malatestiano, la Rocca di Sigismondo, i numerosi castelli e le antiche chiese presenti su tutto il territorio riminese.
Ma la vera perla del patrimonio archeologico riminese è la Domus del Chirurgo, una piccola Pompei che custodisce uno straordinario corredo chirurgo-farmaceutico, fino ad ora il più ricco a noi pervenutoci.

San Marino

San Marino, il più antico e piccolo Stato Sovrano che racchiude dentro di sé storia, antichi monumenti ed un’invidiabile cultura.
Da visitare, i numerosi castelli presenti su tutto il territorio del Titano e i particolari musei tutti da scoprire. Il centro storico si conferma da sempre la metà più ambita dai visitatori. Esplora le strette e antiche vie piene di negozi dove trovi davvero di tutto a prezzi convenienti.

Gradara

Gradara si conferma uno dei borghi più suggestivi dal punto di vista storico. I più la ricordano per l’infelice storia d’amore che si consumò fra Paolo e Francesca, tanto famosa da essere decantata da Dante ne La Divina Commedia.
La visita alla magnifica Rocca è d’obbligo, da qui poi ammiri un suggestivo panorama sulla costa adriatica.

San Leo

Se vuoi ammirare luoghi incontaminati visita a San Leo, piccola cittadina situata nella Valmarecchia su un enorme masso roccioso, dove unica via d’accesso a questo singolare e delizioso borgo è un’unica strada intagliata nella roccia. Il panorama che si gode da San Leo è uno dei più belli. Viene inoltre ricordato per un misterioso e singolare personaggio: il Conte “alchimista” Cagliostro, imprigionato nel Forte e lì morto nel 1795.
Da visitare: la Fortezza, la Pieve e il Duomo.

Santarcangelo di Romagna

Da sempre considerata una porta sul passato della Romagna, la città si divide sostanzialmente in due parti: una settecentesca e l’altra medievale. Qui, gli amanti dell’arte troveranno molto da scoprire, in particolare vi consigliamo di visitare: la Rocca Malatestiana, il Museo Etnografico Usi e Costumi della Gente di Romagna, la Chiesa Colleggiata, piazza Ganganelli e la Torre dell’Orologio. Infine Santarcangelo custodisce uno dei misteri più belli e affascinanti del nostro territorio: le oltre 100 grotte tufacee. Vi basterà una visita per rimanere folgorati della particolare bellezza del posto.

Montebello

L’antica storia di Montebello si intreccia inevitabilmente con la storia del suo Castello e della leggenda di Azzurrina. Gli amanti dei fenomeni paranormali non potranno perdere l’occasione di fare una visita al Castello per scoprire la storia di Azzurrina, la bambina albina scomparsa prematuramente all’interno delle mura e mai più ritrovata. La leggenda narra come il fantasma sia rimasto prigioniero all’interno del Castello e che torni a farsi sentire nel solstizio d’estate di ogni lustro anche attraverso suggestivi fenomeni paranormali.

Montefiore

Splendido borgo immerso nel verde, dove si erge imponente una magnifica Rocca ancora ben conservata.  Quando si arriva a Montefiore è come essere catapultati indietro nel tempo. Da visitare: Porta Curina, il pozzo trecentesco ubicato all’interno del cortile, gli affreschi del XIV sec., l’esposizione d’arte contemporanea e la raccolta paleontologica. Per un pomeriggio diverso da trascorre all’insegna della scoperta del nostro patrimonio storico.

Saludecio

Situato sulle rigogliose colline della Valconca, la bellezza di Saludecio sta nel suo nucleo storico medievale, le bellissime mura e le vie interne dove ammirare antichi palazzi.  Da vedere: La chiesa parrocchiale di san Biagio che conserva numerose opere d’arte, il Palazzo Municipale e il Castello di Cerreto; uno dei meglio conservati di tutto il territorio riminese.

Montegridolfo

Grazie ad un recente restauro Montegridolfo è il borgo medievale meglio conservato del nostro territorio.  Il borgo in sé stesso è già un luogo di inestimabile interesse artistico e storico che merita di essere visitato. Da vedere: la Chiesa di S. Rocco, dove sono conservate alcune tele molto caratteristiche e Il Museo della Linea dei Goti, che ospita numerosi cimeli storici.

Riccione

Conosciuta per essere il centro della vita mondana, Riccione è ricca di ottocentesche ville signorili che è possibile ammirare facendo una passeggiata lungo i suoi viali ben tenuti. I giovani non potranno fare a meno di visitare la via più famosa di Riccione: Viale Ceccarini, famosa per le sue boutiques d’alta moda, i locali e i ristoranti affollati che ogni giorno fungono da punto di ritrovo.

Montescudo

Montescudo è la testimonianza vivente della cultura d’un tempo. Da visitare l’interessante e prezioso “Museo della Linea Gotica Orientale”, diverse architetture religiose come la Chiesa Parrocchiale di Montescudo, la Torre Civica, l’antico teatro e i resti della Rocca Malatestiana insieme alle mura di cinta. Gli amanti del verde potranno concedersi una lunga passeggiata presso il bosco di Albereto, 25 ettari di verde incontaminato dove ammirare bellissime piante e un panorama mozzafiato.

Verucchio

Situato in posizione strategica fra il mare e la collina, Verucchio offre molti luoghi di interesse storico, fra cui: diversi edifici religiosi e due importanti Rocche, la Rocca del Sasso e la Rocca del Passarello, che costituiscono la parte più antica del borgo.